Cos'è

L’andamento scolastico rappresenta una traccia importante del percorso formativo che lo studente sta percorrendo.
La possibilità di monitorare questo andamento, permette allo studente di prendere coscienza del proprio rendimento in ogni momento dell’anno scolastico.
Individuare le aree dove lo studente ottiene facilmente risultati postivi, potrebbe essere utile in vista di una futura scelta universitaria o professionale, e in generale è d’aiuto a capire le materie nelle quali si è portati.
Viceversa, prendere consapevolezza delle proprie lacune per tempo, può aiutare lo studente ad avere il tempo necessario per colmarle.

A cosa serve

Il servizio "registro elettronico" serve a monitorare l'andamento scolastico degli alunni, rendendo consultabili all'interno del registro elettronico gli esiti delle verifiche e delle prove di valutazione effettuate nelle singole discipline.
Dal registro elettronico è possibile inoltre scaricare anche i documenti periodici di valutazione (pagelline), quando risultano disponibili.

Come si accede al servizio

Per consultare il registro elettronico, premi sul pulsante "Accedi".

Servizio online

Luoghi in cui viene erogato il servizio

Cosa serve

Tablet, PC, celluare o qualsiasi altro dispositivo con accesso ad internete, credenziali di accesso.

Tempi e scadenze

Scadenza

Non sono previste scadenze particolari

Dic

Contatti

Struttura responsabile del servizio

Ulteriori informazioni

In considerazione poi del fatto che, ai minori di 18 anni di età non è consentito fare richiesta di SPID, e che gli studenti attualmente accedono ad alcuni dei servizi in rete erogati dalle Scuole, si evidenzia che con Determinazione n. 353/2021 dell’AgID, sono state predisposte apposite linee guida relative al “rilascio dell’identità digitale ai minori e le relative modalità di utilizzo per l’accesso ai servizi online”.

Il suddetto documento è stato di recente sottoposto a consultazione pubblica e, pertanto, prossimamente se ne attende la pubblicazione. A tal fine, è stato istituito un tavolo tecnico con AgID, in modo da consentire l’accesso ai servizi offerti dalle Istituzioni scolastiche agli studenti minorenni.

In buona sostanza, quindi, gli studenti potranno continuare ad accedere con le credenziali attualmente in loro possesso, nelle more dell’estensione di SPID ai minorenni.